sabato , 29 gennaio 2022
federazione italiana esercenti specialisti dell'alimentazione
Home » In evidenza » Varato il DL 135/18 su  Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione

Varato il DL 135/18 su  Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 290 del 14-12-2018 il DECRETO-LEGGE 14 dicembre 2018, n. 135, recante “Disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per  le imprese e per la pubblica amministrazione”.

Il decreto ha l’obiettivo di fronteggiare con misure d’emergenza l’attuale situazione di sovraccarico e moltiplicazione degli adempimenti burocratico-amministrativi a carico dei cittadini, delle imprese e della stessa pubblica amministrazione, in modo da agevolare, tra l’altro, la libera iniziativa economica, nonché di assicurare un sostegno alle piccole e medie realtà imprenditoriali che vivono un momento di difficoltà.

Tra le principali misure di interesse, ricordiamo:

  • l’introduzione di una norma che consentirà, attraverso la creazione di un fondo di garanzia con una dotazione iniziale di 50 milioni di euro, la tutela delle piccole e medie imprese creditrici nei confronti della pubblica amministrazione;
  • la modifica di alcuni profili dell’esecuzione forzata, a tutela degli esecutati che siano contestualmente creditori della pubblica amministrazione, con possibilità di evitare la perdita dei propri beni pignorati qualora i crediti verso la PA siano superiori ai debiti fatti valere nella procedura esecutiva.
  • la soppressione, a far data dal 1° gennaio 2019, dell’attuale “Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti” (SISTRI):  conseguentemente,  non sono più dovuti i contributi di cui all’articolo 14-bis del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla  legge  3 agosto 2009, n. 102,  e  all’articolo 7 del  decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare 30 marzo 2016,n. 78. Dal 1° gennaio 2019 resta la tracciabilità dei rifiuti con il sistema cartaceo, in attesa della realizzazione di un nuovo sistema di tracciabilità coerente con l’assetto normativo vigente, anche di derivazione comunitaria;
  • misure per assicurare la capillare diffusione del sistema di pagamento elettronico, anche attraverso il credito telefonico, in tutta la pubblica amministrazione;
  • l’abrogazione dell’art. 15, D.Lgs. n. 151/2015, che prevedeva l’entrata in vigore del libro unico del lavoro telematico a far data dal 1° gennaio 2019;
  • la previsione di misure urgenti dirette ad assicurare l’attuazione degli obiettivi di cui all’Agenda Digitale Italiana.

Il provvedimento, che si invia in allegato, è entrato in vigore il 15 dicembre 2018.

Il Decreto sarà  presentato alle Camere per la conversione in legge.

DECRETO-LEGGE 14 dicembre 2018 n. 135

assoenoteche logoassofrutterie logoassoittici logoassomacellai logoassopanificatori logoassosalumieri
Scroll To Top