mercoledì , 16 ottobre 2019
federazione italiana esercenti specialisti dell'alimentazione
Home » assofrutterie » Presidenza Fiesa, varata la manifestazione di Matera 2019 e l’avvio del corso di specializzazione universitaria sulla sicurezza alimentare.

Presidenza Fiesa, varata la manifestazione di Matera 2019 e l’avvio del corso di specializzazione universitaria sulla sicurezza alimentare.

La Presidenza Nazionale Fiesa riunitasi il 26 settembre a Roma ha discusso dell’Organizzazione della manifestazione di Matera “Il Pane racconta la storia”, programmata per il 26 e 27 ottobre pv decidendo il programma della manifestazione.

Uno degli obiettivi dell’iniziativa di Fiesa Assopanificatori per “Matera 2019 Capitale della Cultura europea” è celebrare lo stretto legame tra cultura in senso ampio e cultura agroalimentare. L’uomo vive e si nutre di cibo, innanzitutto, e poi del bello, del sapere nella propria costruzione sociale. Se Matera è la Capitale Europea della Cultura per il 2019 è anche una delle capitali italiane della panificazione con il Pane di Matera, pane che gode di una delle denominazioni protette dall’Unione Europea, prodotto ottenuto mediante un antico sistema di lavorazione, tipicamente utilizzato dai panificatori della provincia lucana.

Fiesa Assopanificatori intende sottolineare questo legame indissolubile con una due giorni dedicata al pane, alle sue tradizioni, alla sua storia, soprattutto nel mezzogiorno, e alle sue qualità e caratteristiche nutrizionali.

Per fare questo saranno a Matera medici, scienziati, esperti, politici, addetti al settore.

Riteniamo che la corretta informazione al consumatore sulla tipologia e sull’origine del pane che va ad acquistare, sul valore del prodotto, la conoscenza della sua antica storia possa metterlo in condizione di comprendere quale patrimonio si cela dietro un semplice atto di acquisto per l’alimentazione. Non solo se sta comprando un prodotto realmente fresco o un prodotto che è stato semplicemente cotto nel punto vendita, ma il patrimonio di conoscenze, esperienze e saperi. Certamente è anche necessario che il consumatore sappia distinguere con certezza se sta acquistando pane in un punto vendita dotato di impianto di cottura o se sta acquistando da un panificio vero e proprio.

Il pane di Matera per le sue qualità storiche ed organolettiche è diventata prodotto IGP. È un legame stretto tra la natura e l’uomo suggellato nel corso dei secoli, protagonisti assoluti di storia, paesaggio e tradizioni, cui si fondono interessanti testimonianze. Fiesa Assopanificatori con “I Pani d’Italia, Matera 2019 capitale europea della Cultura. Il pane racconta la storia” intende arricchire, con una manifestazione articolata, di un ulteriore tassello di eccellenza il sistema della filiera agro alimentare italiana: il Pane e i Prodotti da Forno. A Matera arriveranno panificatori dalle regioni confinanti e da altre parti d’Italia.

Fiesa Assopanificatori Confesercenti, in collaborazione con l’Ente Bilaterale EBIPAN, intende valorizzare l’attività di panificazione superando le difficoltà dell’oggi.

“I Pani d’Italia, Matera 2019 Capitale europea della Cultura. Il pane racconta la storia” è, in assoluto, una manifestazione nazionale unica nel suo genere dedicata alla Filiera Grano-Pane. Si snoda lungo un percorso multimediale, show cooking con laboratori e dimostrazioni, pani artistici e di approfondimento scientifico e di analisi del settore nel breve medio periodo con convegni.

La Presidenza ha quindi assistito alla   presentazione del portale del corso di specializzazione universitaria organizzato con Unitelma Università Roma La Sapienza sulla sicurezza Alimentare e sulle modalità di iscrizione al corso di specializzazione universitaria e requisiti per i responsabili locali dello Sportello Sicurezza Alimentare.

Il corso di specializzazione si inserisce nel master universitario di Unitelma La Sapienza. Il corso ha la finalità di alzare il livello qualitativo delle prestazioni di servizio del sistema Confesercenti verso le aziende che operano nel settore della vendita somministrazione e produzione alimentare. Il corso è rivolto anche agli imprenditori che vogliono arricchire le loro competenze, migliorarle e dare un valore aggiunto alla propria attività. Le finalità e l’operatività del progetto sono visionabili sul portale “corsospecializzazione.masteralimentazione.eu”

Il programma sarà articolato su due aree. Quella medico sanitaria- degli aspetti connessi alla sicurezza- e quella amministrativa normativa. Il corso si sviluppa su vari moduli.

La Presidenza poi ha riorganizzato le strutture verticali di Fiesa Assodistribuzione indicando in Marco Annarumi il Presidente del coordinamento e confermando Vanni Zanfini alla guida di Fiesa Assosalumieri/Assogastronomia. La Presidenza ha poi approvato la costituzione della verticale dedicata ai laboratori artigiani, Fiesa Alva, affidandone il coordinamento a Elisabetta Secchi.   Prossimo passaggio la riorganizzazione di Fiesa Assoenoteche. La Presidenza ha rivolto il proprio apprezzamento a Fiesa Alva Roma per l’ottimo lavoro svolto con Confesercenti Roma sul tema della consumazione sul posto, costringendo il comune a cambiare il regolamento in materia.

Sul tema delle carni la Presidenza ha affrontato il tema degli scarti di lavorazione ascoltando la relazione degli esperti dell’osservatorio sulla sicurezza alimentare che hanno escluso l’obbligatorietà del conferimento dei sottoprodotti di macelleria alla raccolta speciale.

La Presidenza ha approvato infine il decalogo per il contenimento dell’uso delle plastiche che sarà diffuso nei prossimi giorni.

 

assoenoteche logoassofrutterie logoassoittici logoassomacellai logoassopanificatori logoassosalumieri
Scroll To Top